Mino Pica ospite a Collepasso (Le)

972294_404815682972250_442007838_nGiovedì 18 luglio “Hotel” di Mino Pica (Lupo Editore) sarà presentato a Collepasso (Le), nell’ambito della iniziativa ‘D’abitudine Diverso’, a cura di Luigi Marzano e Fernanda Cataldo, con il patrocinio del Comune di Collepasso.

Appuntamento alle ore 20 e 30 nell’atrio di Palazzo Nuovo di Collepasso, con l’autore brindisino che presenterà il suo terzo libro, dialogando con Fernanda Cataldo, con le letture affidate a Daniela Errico.

969048_404815709638914_1159582659_nNovità editoriale di questa estate, HOTEL è un viaggio dentro se stessi, alla ricerca di un recesso in cui possa albergare lo spirito umano che ha bisogno di ritrovare la sua essenza. Spaziando in tematiche differenti e disparate, Mino Pica si dimostra abile locandiere, con una prosa spesso liricheggiante
utilizzando la  parola per prospettare ai suoi clienti orizzonti di senso.

“Hotel è un libro che conduce lontano senza che però ci si muova fisicamente davvero. Il modo più economico eppure quello più arduo. L’autore riempie le parole di significati, ci gioca, e in questo modo conduce il lettore nella realtà, ancora sconosciuta in cui vive. Mino Pica è figlio di una generazione
che sopravvive a un cambiamento continuo e inarrestabile che, in una realtà globalizzata, conduce sempre più verso l’isolamento. Hotel è il viaggio che porta alla riflessione, quello a cui azzardano in pochi”. – V. Mingolla (7/07/2013 – Il Nuovo Quotidiano di Puglia)

“Metafora dell’animo, pausa di un viaggio rigenerante per ritrovare se stessi: Hotel gira intorno alla lettera H, metafora del tempo perduto sotto forma di mutina di cui abbiamo dimenticato l’esistenza. Non un amarcord brindisino intinto di nostalgia ma un invito alla memoria per riconoscere e
riconoscerci” – M. Valentino (27/06/2013 – Repubblica)

“Leggere “Hotel” aiuta a viaggiare, a ribellarsi dalla paralisi e incita al movimento con la mente, al cambiamento possibile. In questa atmosfera di amara realtà ma di necessaria riflessione su se stesso e sugli altri si avverte una voglia ad abbattere le proprie paure, di combattere perché la speranza e la
fiducia c’è, incombe, è viva, si tocca e non si può fare a meno di vederla in “Hotel” – A. Peluso (5/06/2013 – La Repubblica “Blog Libri, Parole e dintorni”)

Nato a Brindisi, Mino Pica attualmente lavora, collabora, sostiene la musica, la contaminazione dell’espressione, la ricerca dell’essere e la voglia di cambiare l’ordine delle cose. Nel 2008 pubblica “L’attesa dell’attesa” (Giovane Holden Edizioni). Citato fra gli scrittori pugliesi del volume “Letteratura del Novecento in Puglia 1970-2008” (Catalano, Progedit, 2009), nel 2011 pubblica “Cucina Interiore” (Lupo Editore) e nello stesso anno partecipa alla scrittura di “Via Maestra” (Hobos Edizioni), percorsi di narrativa in terra di Brindisi.
Distribuito da Messaggerie Libri Spa, il più importante distributore italiano di prodotti editoriali, “Hotel” (Lupo Editore) è presente anche nelle principali librerie on line quali Amazon.it, IBS, La Feltrinelli.it, Libreria universitaria, Unilibro, Webster, Dvd.it, Linklibri.net, Deastore e Book Shop
Online Store. La copertina di “Hotel” è stata realizzata da Carmelo Marasciulo mentre il booktrailer del libro, realizzato da Daniela Errico, è condito delle musiche de Le Poetèmodì.