Mino Pica presenta Hotel a Monopoli (Ba)

hotel mino pica monopoli 27062013 6 - copGiovedì 27 giugno Hotel di Mino Pica (Lupo Editore) è stato presentato a Monopoli (Ba), presso il Castello Carlo V, all’interno della rassegna letteraria “Pomeriggio d’Autore” a cura di Mario Valentino e dell’Assessorato alla Cultura.

COMUNICATO STAMPA
“HOTEL” – camere di riflessione di Mino Pica
Metafora dell’animo, pausa di un viaggio rigenerante per ritrovare se stessi

hotel mino pica monopoli 27062013 11Ospite del terzo appuntamento con il Pomeriggio d’Autore, rassegna letteraria a cura di Mario Valentino e assessorato alla Cultura del Comune di Monopoli, lo scrittore e giornalista Mino Pica con “Hotel” Camere di Riflessione edito da Lupo. Fresco di stampa e presentato con successo una settimana fa alla libreria Feltrinelli di Brindisi,… Hotel gira intorno alla lettera H, metafora del tempo perduto sotto forma di mutina di cui abbiamo dimenticato l’esistenza, difficile da riprodurre sui quaderni di scuola e per questo temuta ma anche ritenuta insignificante. “Se vi chiedete a cosa serva , la mutina ha il potere di trasformare i deboli in forti e in molti non potranno fare a meno di lei, non dimenticatelo. Riproviamo”. Non un amarcord brindisino intinto di nostalgia ma un invito alla memoria per riconoscere e riconoscerci, badando ad “aggiustare” lo specchietto retrovisore che è in ognuno di noi. E quale modo migliore per farlo, se non  partire, iniziare un nuovo viaggio che resetti l’anima aprendola a nuove vitali esperienze raccolte – questo il messaggio di Pica – nei silenzi di una stanza di Hotel, luogo a pretesto di approdo riflessivo dell’autore. Un documento lasciato ala reception, una porta che  si chiude alle spalle, una camera tutta per noi- gesti consueti di anonimi “spiriti- viaggiatori nelle tenebre” del nostro tempo, per fare di conto sul proprio passato, su ciò che siamo diventati e su ciò che saremo se  lo vogliamo. Hotel diventa così non solo un nome con  … mutina davanti, “dove l’io – sottolinea Mino Pica nell’augurare al lettore un piacevole soggiorno- non può restare a lungo senza parole. Una permanenza passeggera e sincera che doni forza, nuovi orizzonti prima di riprendere il viaggio. Che importa se si frappongono anche l’illusione e la fantasia, acqua di colonia per le aspirazioni, immediatamente prima di riaprire la porta e uscire, non senza aver recuperato documento e identità dalla reception.
L’incontro con Mino Pica preceduto da camei musicali live  in compagnia di Vasco Bernetti al pianoforte è alle ore 19.00 di  giovedì 27 giugno Castello Carlo V di Monopoli.
MARIO VALENTINO
“Leggere “Hotel” aiuta a viaggiare, a ribellarsi dalla paralisi e incita al movimento con la mente, al cambiamento possibile dopo che il lettore si sofferma a considerare i gesti, le azioni quotidiane, i nostri mancati perché. In questa atmosfera di amara realtà ma di necessaria riflessione su se stesso e sugli altri si avverte una voglia ad abbattere le proprie paure, di combattere perché la speranza e la fiducia c’è, incombe, è viva, si tocca e non si può fare a meno di vederla in “Hotel” di Mino Pica”.
(recensione 5/06/2013 – La Repubblica – “Blog Libri, Parole e dintorni”)