Cucina Interiore a Gallipoli (Le)

Nella giornata di giovedì 18 agosto 2011 è stato presentato il libro “Cucina Interiore” di Mino Pica a Gallipoli (Le) presso il chiostro di San Domenico, nell’ambito dell’iniziativa “Ero nato sui mari del tonno”.
A presentare il libro di Mino Pica,  Antonio Errico fra gli scrittori e critici letterari più conosciuti ed affermati in Puglia. Le letture sono state invece affidate all’attrice teatrale brindisina Daniela Nisi.
gallipoli 18 agosto 2011 cucina interiore mp 5

Cliccando sul seguente link è possibile vedere ed ascoltare alcuni frammenti della presentazione:
http://www.youtube.com/watch?v=4hPlSjqfbyY

L’iniziativa, ‘Ero nato sui mari del tonno – La Letteratura a Gallipoli in omaggio a Vittore Fiore’,  rientra nel ciclo di quattro serate culturali legate alla letteratura, alla musica ed al teatro.
Nella giornata di apertura della manifestazione, organizzata dalla casa editrice Lupo, in collaborazione con Libera L’arte di Gallipoli e con il Comune di Gallipoli, spazio alla presentazione di quattro libri, fra cui “Cucina Interiore”, prima di un concerto jazz che condirà anche di musica la particolare serata.
gallipoli 18 agosto 2011 cucina interiore mp 3
Dopo la presentazione ad Otranto, Mino Pica ha così riproposto così al pubblico la sua seconda pubblicazione.

‘Cucina Interiore’, in libreria da pochi giorni, è un libro dalla struttura originale e particolare: a mezza strada tra indicazione terapeutica e ricettario, l’originale visione critica proposta da Mino Pica è un manuale di cucina interiore, un Menù di ‘momenti’ con sottofondo musicale in cui autorizzarsi alla libertà di essere come si è. Con una bella quota di poesia, quando serve, il lettore potrà gustare tagli di racconti e conforti, ricordi, punti di vista e critiche sulle diverse tematiche affrontate: sentimenti, epoche, consigli, sistema, bisogni e percorsi.

gallipoli 18 agosto 2011 cucina interiore mp 2Il chiostro del convento dei Domenicani, realizzato intorno al XV secolo, si trova sul lungomare del centro storico di Gallipoli, fra via Rosario, via Ferrai e Riviera Nazario Sauro. L’edificio, dopo anni di chiusura, ha recentemente ritrovato il suo fascino, grazie al progetto comunale “Liberal’arte”.

Foto racconto di Daniela Errico